Cerca
  • Plan Travel Live

Per quelle domeniche noiose: Trenino del Bernina, Balcone d'Italia e Porto Ceresio

Aggiornato il: mar 2


Salutato il caldo sole estivo, le giornate autunnali si fanno via via sempre più fredde. La voglia di uscire di casa, a volte, viene meno ed ecco perché vi voglio dare qualche consiglio per uscire dal letargo invernale.


Una meta che sicuramente non vi farà pentire di essere usciti dalle coperte è il bellissimo Trenino Rosso del Bernina. Bellissimo regalo da fare alla fidanzata, al marito, ai figli, ma anche una giornata da passare con gli amici.


Saint Moritz

Questo treno parte da Tirano (So) e dopo alcune fermate intermedie inizia ad inerpicarsi lungo la pareti della montagna, attraversando affascinanti gole e gallerie per ben 61km. Questo treno, famoso già nel 1912, ha accresciuto la sua fama nel corso degli anni, fino a quando nel 2008 ha ottenuto il riconoscimento della Ferrovia come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.


Se volete saperne di più sulla storia vi lascio qui il link: Storia Trenino Rosso

Il punto più alto raggiunto è il Passo del Bernina a 2256m, mentre una delle fermate imperdibili è la città di Saint Moritz, che è anche il capolinea.


Sul sito è possibile trovare interessanti offerte: A/R Prima Classe (cioè vagone panoramico) con incluso pranzo a Saint Moritz 99 euro. Ci sono vari pacchetti, prezzi e disponibilità variano molto in base al periodo dell'anno. Prenotare con buon anticipo, in particolare per il weekend, è d'obbligo.





La nostra esperienza?


La giornata è sicuramente piena. Se decidete di scendere ad una stazione intermedia (ad esempio al ghiacciaio), controllate l'orario del treno successivo e soprattutto verificate che il biglietto da voi acquistato vi consenta di scendere e risalire a piacimento.

Noi siamo stati ad inizio novembre. Faceva davvero molto freddo e indovinate? a Saint Moritz nevicava e così ci siamo "beccati" la prima neve dell'anno.



Passeggiare per il paese è carino, ma non aspettatevi di trovare gran che. La città era praticamente deserta, non era periodo di ferie per i vips. Molto suggestivo passeggiare attorno al lago, ma soprattutto ammirare i bellissimi paesaggi che questo Trenino ti permette di scoprire stando seduto al caldo nella carrozza. 

Ogni stagione ha le sue peculiarità: in primavera e in estate il clima è sicuramente più mite rendendo così interessante fare lunghe passeggiate, l'autunno offre invece affascinanti giochi di colori dati dalle foglie, mentre in inverno tutto si tinge di bianco e la neve regala vedute incredibili.



Cambiando scenario, per quelle domeniche noiose, ci spostiamo verso Como, a cavallo tra Italia e Svizzera. Nel paese di Lanzo Intelvi c'è infatti un bellissimo posto da cui è possibile ammirare il Lago di Lugano con tutte le sue insenature.


Questo luogo è chiamato Balcone d'Italia e dalla vetta del Monte Sighignola (1300 metri) si ammira la città di Lugano. La bellezza di questo posto non sta però soltanto nella vista panoramica, ma è "il viaggio". Per raggiungere la cima si affrontano curve, salite e deviazioni che portano nel cuore di una fitta foresta. Durante l'autunno le foglie assumono mille colori e le castagne pullulano le stradine. Il nostro consiglio è di seguire la strada fino ai parcheggi indicati, lasciata l'automobile si percorrono poche centinaia di metri fino al punto di osservazione. Dopo aver scattato qualche foto ed ammirato il paesaggio armatevi di sacchetto ed avventuratevi nel bosco per raccogliere un po' di castagne e osservare la natura attorno a voi, e perché no, fare un buon picnic.



Per quelle domeniche noiose vi voglio consigliare un paese della provincia di Varese, che si affaccia sul Lago di Lugano. Si tratta di Porto Ceresio.



La sua particolarità? Un lungo lago sospeso su antiche palafitte pedonali che si snodano tra ville altrettanto antiche, ma perfettamente curate.




Lasciata la macchina prima del vero e proprio centro (e mi raccomando non fate i pigri. Fate due passi e risparmiatevi inutili ricerche di parcheggi inesistenti) si arriva rapidamente ad una piazza. Da lì, percorrendo il tratto pedonale è possibile ammirare affascinanti balconi fioriti, scorci romantici sul lago e molto altro. Proseguendo si arriva in una piazza davvero molto grande con fontane, numerosi bar e ristoranti. Da lì è possibile proseguire e camminare accanto al lago, riposandosi sulle panchine disposte lungo il percorso. Se ci andate d'estate attrezzatevi con costume e asciugamano, in quanto ci sono delle piccole insenature sabbiose dove non è raro trovare persone che si danno alla tintarella ed altre che nuotano tra le acque. Ricordatevi comunque che nuotare al lago è ben diverso rispetto al mare, quindi fate attenzione!


Seguiteci su instagram @plantravellive


Grazie per la lettura


A presto, con tante nuove proposte di viaggio firmate


Plan Travel Live


31 visualizzazioni
About Us

Greta&Gianluca, rispettivamente classe 1994 e 1993. Il Gene del Viaggiatore raggiunge in loro picchi altissimi. Amano andare alla scoperta del mondo e delle sue meraviglie.

 

Read More

 

  • Facebook - Bianco Circle

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com

Iscriviti alla nostra
mailing list