Cerca
  • Plan Travel Live

Londra: una città da vivere

Londra è una città davvero sorprendente. La prima volta che ci sono stata non mi è piaciuta. La seconda volta l'ho trovata grigia e incasinata. La terza volta mi è iniziata a piacere. La quarta volta l'ho amata.



Non sarà il classico "amore a prima vista", ma Londra è in grado di sorprenderti, se solo decidi di uscire dagli schemi e di non seguire i classici percorsi. Scendere dalla metro, visitare, risalire sulla metro, ripartire. Questo non funziona per questa città (come non funziona per molte altre, ma per questa in particolare). Devi camminare, vagare senza meta, fare chilometri e chilometri con un unico obiettivo "lasciarti sorprendere". E Londra lo farà, ti sorprenderà, con i suoi negozi vecchio stile, le polverose librerie, gli storici barbieri e molto altro.



Questo articolo è per chi a Londra non c'è mai stato e vuole organizzare qualche giorno alla scoperta della città, ma anche per chi già la conosce e vuole saperne "un po' di più".


Una sorpresa vi aspetta alla fine dell'articolo

Consigli per organizzare il tuo viaggio


VOLO e TRASFERIMENTO


Volo prenotato con Ryanair: partenza MPX e arrivo a London Stansted.

Questo aeroporto si trova a circa 50' di treno dal centro città ed è proprio il treno, in particolare lo Stansted Express, il modo più comodo e veloce per raggiungere la stazione di Liverpool Station.


I biglietti sono acquistabili direttamente dal sito web. Basta indicare il giorno e si potrà quindi usufruire del trasferimento in qualunque orario: link Stansted Express




HOTEL


Gli hotel a Londra costano spesso tanto e la pulizia non è sempre eccezionale. Anni e anni fa ho alloggiato al Best Western the Cromwell, vai al sito. L'hotel era a pochi passi dalla metro, ma non ho altri ricordi. Mentre vi posso parlare molto bene del hotel in cui abbiamo alloggiato in questa quarta visita a Londra: il nuovo e pulitissimo Motel One Tower Hill. A 10' a piedi da Liverpool Station e a 2' a piedi dalla fermata della metropolitana di Tower Hill e di Aldgate.

Per maggiori dettagli date un'occhiata al sito



MEZZI PUBBLICI


Per quanto riguarda gli spostamenti munitevi della cara Oyster Card. Verificate la possibilità di fare un'offerta di 24/48/72h che vi consenta di muovervi liberamente utilizzando metro e bus.


Tower Bridge

COSA FARE A LONDRA


Londra è una città da vivere e nel nostro programma abbiamo deciso di inserire qualcosa di davvero magico.


Ideale per i fan sfegatati di Harry Potter o per quelli che sono già stati a Londra e desiderano vedere qualcosa di nuovo, consiglio di inserire la visita ai Warner Bros Studio, dove potete trovare fantastiche ricostruzioni del set di Harry Potter, abiti del film e delizie come le Cioccorane o le Caramelle Tutti Gusti +1.



I biglietti devono essere acquistati con largo anticipo e li potete trovare sul sito ufficiale degli Studio: https://www.wbstudiotour.co.uk/


Per maggiori dettagli sui Warner Bros Studio: come raggiungerli, orari, prezzi (ingresso+mezzi), attività da non perdervi, vi rimando all'articolo dedicato a questo luogo magico: vai al nostro articolo 




ARTE

Londra è una città frenetica che riesce a far convivere la storia e il rinnovamento in modo sorprendente. Non a caso artisti, come il famoso Banksy, ne hanno fatta la loro casa e fonte di ispirazione.

Nella sua irriverenza Banksy è riuscito a cogliere i contrasti che la nostra cultura, la politica, la società in generale hanno e metterli in mostra con semplici, ma significative rappresentazioni.


Un consiglio? Dotatevi di cartina e camminate tra i vicoli, sotto i ponti, tra le case alla ricerca di uno o più opere che Banksy ha lasciato disseminate per la città

Potete scaricare questa app che vi verrà in aiuto indicandovi dove si trovano oppure questa mappa dove in blu trovate indicati i murales che dovrebbero essere scampati alla rimozione/danneggiamento.


National Gallery

L'arte è sicuramente protagonista indiscussa (anche se la pioggia fatica a cederle il posto e ci sono giorni che fa un po' la prima donna). L'arte è quella moderna di street art di Banksy, ma è anche quella di grandi pittori del '400, '500, '600, '700 e'800 come Cézanne, Vermeer, Van Gogh, Michelangelo, Leonardo da Vinci...

Potete ammirare famose opere come "Girasoli" di Van Gogh, "La Madonna dei Garofani" di Raffaello, "La Vergine delle Rocce" di Leonardo alla National Gallery, situata nel cuore di Trafalgar Square. L'ingresso è gratuito e una visita è certamente d'obbligo.


Il British Museum raccoglie invece reperti storici provenienti da tutte le epoche e da ogni dove. Trovarsi faccia a faccia con la famosa Stele di Rosetta, le Statue del Partenone, Ginger (la mummia egizia più antica mai rinvenuta), il Serpente a due Teste, la Statua dell'Isola di Pasqua e molto altro. Anche in questo caso l'ingresso è gratuito e un giro è super consigliato.



PARCHI


1. Hyde Park: uno dei più famosi parchi di Londra. Si trova proprio accanto a Kensington Gardens e occupa una superficie di 350 acri. Il parco è molto frequentato dai londinesi amanti della corsa, ma anche da molti ciclisti. Il fiume Serpentine attraversa il parco, offrendo rifugio a molte specie di volatili. Nelle belle giornate di sole merita sicuramente una visita, e perchè no, anche un bel picnic è più che consigliato.

Per maggiori dettagli su attività, fontane, statue, aree ristoro: link Hyde Park


2. St. James' Park: questo parco localizzato a due passi da Buckingham Palace copre circa 56 acri. Il parco è famoso in quanto in primavera si forma un vero e proprio tappeto fiorito. Nel parco si possono trovare statue e fontane, ma è la fauna la protagonista indiscussa. Nel parco infatti vivono più o meno stabilmente molti animali come: scoiattoli europei, oche, anatre, pellicani, pipistrelli, aironi...

Per maggiori dettagli vai al sito


3. Regent's Park: i 395 acri coperti da questo parco offrono rifugio a più di 100 specie di uccelli. Nei Queen Mary’s Gardens, durante il periodo di fioritura, puoi trovarti circondato da più di 12000 rose, uno spettacolo unico. Passeggiare tra i vialetti permette agli abitanti e ai turisti di estraniarsi per un attimo dal ritmo caotico della città, immergendosi nel verde.

Per maggiori detttagli vai al sito




I nostri tre giorni a Londra:


Giorno 1:


Per il nostro primo giorno a Londra abbiamo deciso di dirigerci verso il British Museum e dopo una visita di un paio d'ore abbiamo passeggiato nelle vie circostanti.

Per gli appassionati del genere consiglio una sosta al Grant Museum of Zoology che si trova nelle vicinanze. L'accesso è gratuito e in un'oretta circa potrete ammirare i resti di animali ormai estinti e di altri esseri viventi.




Per il pomeriggio abbiamo un solo programma che lo occuperà interamente, ovvero la visita dei Warner Bros Studio. Arrivate con un po' di anticipo, avrete così il tempo di gustarvi una buona merenda a base di cioccolata con panna e cioccorane e di gironzolare per i vari negozi di souvenir nel cuore di Diagon Alley.



La sera decidiamo di cenare nei pressi dell'hotel, dove troviamo un buon locale per mangiare fish&chips, hamburger di granchio ecc: Mayfair Chippy: indirizzo 140 Minories, London.



Giorno 2:


Per il nostro secondo giorno a Londra ci aspettano chilometri e chilometri da macinare a piedi. Ci dirigiamo nel cuore pulsante della città. Partendo dal famoso Buckingham Palace osserviamo le guardie restare immobili alle loro postazioni e noi, da dietro l'imponente cancello, scattiamo qualche foto. I colori d'autunno si fanno vedere e l'oro, sulle cima della statua al centro della fontana, risplende.





Decidiamo di dirigerci verso Big Ben e il Palazzo di Westminster attraversando St.James' Park. Luogo perfetto per grandi e piccini è ricco di fauna: oche, anatre e scoiattoli. Affascinante osservare gli scoiattoli intenti a cercare ghiande in preparazione all'arrivo dell'inverno.



Arrivati al Big Ben scopriamo che il famoso orologio di Londra è completamente ricoperto per dei lavori di restauro. Decidiamo di proseguire passeggiando attraverso Westminster Bridge in direzione London Eye. Decidiamo di non salire. Non avevamo prenotato la visita e il giro sulla famosa ruota panoramica londinese è abbastanza costoso, essendo la giornata uggiosa decidiamo di dare precedenza ad altro.




Passeggiamo nei dintorni. Decidiamo di dirigerci verso Piccadilly Circus.


Questa piazza mi ricorda Times Square in miniatura.

Ricca di negozi di ogni tipo: Lego, M&M's World, Gap e molti altri. Girando tra le viette ci imbattiamo in una mini China Town e alla fine troviamo anche un pub davvero molto particolare.


Waxy O'Connor's: il locale si sviluppa quasi completamente sottoterra. L'architettura è davvero particolare. Ricco di stanze e scale, risulta davvero facile perdersi.


Waxy O'Connor's Pub


Dopo un buon pranzo decidiamo di passeggiare verso Covent Garden. Lungo la via entriamo in una galleria d'arte "Castle Fine Art" e ci innamoriamo di Penelope, un ippopotamo in resina creato da una giovane artista Roxy Winterburn (click qui per dare un'occhiata alle sue opere).


Covent Garden

Entriamo in alcuni negozi e finiamo per acquistare the e cioccolata all'interno di Whittard of Chelsea, un posto davvero "instagrammabile".


Ultima tappa di questa seconda giornata londinese è Trafalgar Square e la National Gallery.



Purtroppo è buio e causa pioggia non riusciamo ad ammirare la piazza in tutto il suo splendore. Dopo aver visitato la National Gallery, stanchi, decidiamo di prendere un bus in direzione Tower Hill.


La giornata è stata davvero impegnativa fisicamente, abbiamo fatto circa 16 km, decidiamo di riposare un po' prima della cena. Stufi di mangiare hamburger e patatine ci buttiamo alla ricerca di un buon ristorante. Visto che gli italiani a Londra non si fanno di certo desiderare, troviamo un ottimo locale italiano. Le foto dei piatti di pasta fatta a mano sono davvero invitanti e decidiamo quindi di provarlo.

Ristorante Sfoglia Bologna: Tagliolini al ragù e Carbonara, prezzo a piatto circa 12 sterline, in linea con gli standard londinesi.


Giorno 3:


La nostra permanenza a Londra sta per concludersi. La giornata ci riserva una grande sorpresa: il sole.


Tower Bridge

Decidiamo di incamminarci verso la Torre di Londra, percorriamo il Tower Bridge e decidiamo di salire all'interno della struttura. Una visita di 20' circa dove è possibile passeggiare sul pavimento di vetro e guardare piccoli pedoni e auto attraversare il Tamigi. Una sezione è dedicata all'aspetto meccanico, molto interessante scoprire le forze e i sistemi che operano all'interno di questo ponte.

Costo della visita: 9.80 sterline, per maggiori dettagli su orari: https://www.towerbridge.org.uk/



La mattinata è dedicata interamente alla scoperta del lato sud. Queste sponde riservano un'atmosfera davvero retrò: case di pirati, suonatori di strada, street food, Shakespeare's Globe, Tate Modern (che a ben guardare ricorda un po' Azkaban) e l'affascinante Southwark Cathedral.


Proseguiamo a piedi fino al ponte futuristico del Millenium Bridge, lo attraversiamo in direzione Saint Paul Cathedral.


Decidiamo di proseguire a piedi fino a Trafalgar Square, per poterla ammirare con il sole, durante la nostra passeggiata incontriamo l'imponente struttura della Royal Courts of Justice.

Una volta arrivati in piazza scattiamo qualche foto agli imponenti leoni, ammiriamo il via vai di taxy e bus rossi a due piani che sfrecciano in ogni direzione. Rientriamo in hotel, ritiriamo i bagagli e andiamo a Liverpool Station. In un'ora circa siamo all'aeroporto, stanchi, ma felici, siamo pronti a tornare a casa.





Londra è davvero una città magica. Ci sarebbero state tante altre cose da fare e da vedere, ma purtroppo il tempo è tiranno. Per questa vota abbiamo deciso di vedere qualcosa di nuovo e rivedere cose già viste. Abbiamo escluso luoghi favolosi come Portobello, Camden Town, Kensington Garden e molti altri... ma questo è solo un arrivederci.


A presto Londra


Prima di salutarci, sia che siate già stati a Londra sia che stiate organizzando la prima visita vi voglio lasciare con i nostri:



"Non sei stato davvero a Londra se":



1. Non sei andato alla ricerca di misteriosi vicoletti, nella speranza di toccare la mattonella giusta e finire a Diagon Alley.

2. Non hai cercato disperatamente il binario 9 3/4 a King Cross

3. Non hai gironzolato per le gallerie d'arte che espongono opere di artisti più o meno noti

4. E perchè no, magari ne hai anche acquistata una

5. Non hai mangiato fish&chips

6. Non hai guardato piangendo il portafoglio

7. Non hai inseguito quella vecchietta che "cavolo era proprio uguale a Bellatrix Lestrange"

8. Non hai cercato un'opera di Banksy, e magari hai cercato anche lui/lei

9. Non hai maledetto la pioggia

10. Non hai pensato "ci devo tornare ASAP"





Condividi il nostro articolo con i tuoi amici e preparati a spuntare i punti della nostra lista "Non sei stato davvero a Londra se"




Seguiteci su Facebook e Instagram @plantravellive


A presto



Plan Travel Live

18 visualizzazioni
About Us

Greta&Gianluca, rispettivamente classe 1994 e 1993. Il Gene del Viaggiatore raggiunge in loro picchi altissimi. Amano andare alla scoperta del mondo e delle sue meraviglie.

 

Read More

 

  • Facebook - Bianco Circle

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com

Iscriviti alla nostra
mailing list