Cerca
  • Plan Travel Live

Andalucia on the road: sulle tracce dei sultani, dei pueblos blancos e del buon cibo. Quarta tappa!

Lasciata la Rimini spagnola il nostro viaggio continua in una città di mare. Cadice, conosciuta anche come Cadiz, è davvero una perla che si affaccia sull'Oceano Atlantico.


#cadiz #plantravellive #ontheroad



Giorno 7


Partiamo di buon’ora per raggiungere Cadice. Questa città, sulle sponde dell’oceano, è famosa per i suoi caratteristici pueblos blancos, per le distese di ulivi, lo sherry, il flamenco e le dimostrazioni equestri. Racchiude in sé lo spirito di tutta l’Andalucia. Lasciati i bagagli in hotel chiediamo qualche consiglio alla proprietaria che ci indica un buon ristorante di pesce. L’unico inconveniente è che sono le 12 e a Cadice i ristoranti aprono alle 13.30-45. Nell’attesa facciamo un giro tra le viuzze e scattiamo molte foto alle case ornate da colorati gerani.

Per altre info sulla città: https://www.travelfar.it/vedere-a-cadice/


Al ristorante ci rinfreschiamo con una buona birra e una sangria. Decidiamo di ordinare un piatto di puelpo a la galega e le famose Ortiguillas.

Cosa sono?? http://www.ciricette.it/2012/10/13/orticole-orziadas-ogliere-ortiguillas/


Il nome scientifico è quello di anemone sulcata e comunemente sono chiamate capelli di Venere. È un piatto tipico di Cadice e molto particolare. È difficile definirne il gusto, ma è comunque qualcosa di buono e da provare.

Se volete dare un'occhiata ai piatti preparati in questo posto: https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g187432-d2166785-Reviews-Taberna_El_Tio_de_la_Tiza-Cadiz_Costa_de_la_Luz_Andalucia.html

Salutiamo il ristorante Pajaro Pinto molto soddisfatti e ci dirigiamo verso il mare e verso la famosa Playa de la Caleta. Per raggiungerla costeggiamo il mare attraverso la strada panoramica. Incontriamo Parque Genoves Jardin Botanico. Ci immergiamo in un ambiente suggestivo fatto di palme altissime, arbusti in fiore, cascate, grotte nascoste, fontane con personaggi bizzarri e in questo ambiente la natura è l’indiscussa protagonista.

Usciti dal parco troviamo il Castillo de Santa Catalina e alle sue spalle si staglia Playa de la Caleta. La nostra attenzione cade subito sulle barchette ormeggiate. Barche molto piccole che ricordano l’importanza della pesca nella vita della popolazione locale. Ci rilassiamo sulla sabbia e osserviamo il sottile lembo di terra che unisce la spiaggia al Castillo de San Sebastian, che emerge dalle acque. La sera decidiamo di visitare il centro storico dirigendoci verso la Cattedrale, il teatro romano e le piccole piazze che caratterizzano la città. Gli alberi sono secolari, imponenti, incutendo timore e rispetto. Una natura forte che viene tutelata e protetta, mai in conflitto con lo sviluppo urbano. Ceniamo al ristorante Ultramar&Nos, cibi particolari che uniscono la tradizione a sapori innovativi.

Che dire, Cadice è stupenda. Ce ne siamo innamorati. La città che non ti aspetti. Legata alle tradizioni e al passato, spiagge molto belle e cibo ottimo. Il primo giorno a Cadiz abbiamo pranzato al ristorante Pajaro Pinto. Ci è stato consigliato dalla proprietaria dell'hotel e ci ha lasciati pienamente soddisfatti. Prezzi onesti e pesce freschissimo, ci è dispiaciuto non tornarci una seconda volta. Il ristorante Ultramar&Nos coniuga alla perfezioni le tradizioni culinarie locali ad una cucina asiatica. Una cena favolosa!!!! 

Per prenotare e dare un'occhiata al menù: http://www.ultramarynos.com/




Giorno 8:

Purtroppo la nostra permanenza a Cadice si avvia al termine. Una toccata e fuga che ci ha però permesso di scoprire una città magica, che Ci è rimasta nel cuore



Decidiamo di passare la mattinata in spiaggia per prepararci alla partenza verso Siviglia. Pranziamo al bar Isleta de la Vina, famoso per le sue tapas. Il cuoco usa come materia prima i prodotti tipici locali: tonno essiccato, prosciutto iberico, lasagne vegetariane e risotto con il pescato del giorno. Tutto buonissimo e la presentazione è davvero ottima. Siamo davvero molto tristi di partire. Cadice ci ha coccolati con ottimo cibo e luoghi incantati.

Fatti i bagagli e recuperata l'auto partiamo. Siviglia arriviamo!!!

HELP BOX: per chi come noi viaggia in auto non fatevi prendere dal panico se entrando a Cadice trovate auto posteggiate in ogni angolo e zero posteggi liberi. A pochi minuti dal centro storico ci sono infatti due grandissimi posteggi (a pagamento) che vi permettono di lasciare comodamente l'auto senza girare per ore ed ore, per poi finire comunque ancora lì! Noi abbiamo optato per parking Muelle Reina Sofia, circa 10euro per 24h.

ecco il link del parcheggio: https://elparking.com/cadiz/parking-reina-sofia-puerto-de-cadiz/1349



Plan Travel Live vi aspetta per l'ultima tappa di questo viaggio on the road. Siviglia è una città dai mille volti e non vediamo l'ora di mostrarveli!

Seguite la nostra pagina instagram!


#plantravellive sempre al vostro fianco alla scoperta di luoghi da sogno!

Ready for Siviglia
6 visualizzazioni
About Us

Greta&Gianluca, rispettivamente classe 1994 e 1993. Il Gene del Viaggiatore raggiunge in loro picchi altissimi. Amano andare alla scoperta del mondo e delle sue meraviglie.

 

Read More

 

  • Facebook - Bianco Circle

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com

Iscriviti alla nostra
mailing list